Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”.

Repubblica Spettacoli ,  6 Novembre 2013
di

Gli ascolti volano, i social impazziscono, l'edizione numero 7 viaggia a gonfie vele. Dai giurati-coach agli aspiranti cantanti, dalle scelte musicali alla gara: così il talent di Sky è diventato irresistibile.

ROMA - La nuova edizione di X Factor viaggia a gonfie vele. Il pubblico la apprezza, gli ascolti salgono, le aspiranti star si scontrano e i quattro "giudici/allenatori" affilano le loro armi per superare la selezione che ogni settimana manda a casa uno dei concorrenti. È uno show di successo, insomma. Andiamo a vedere perché.

I numeri. L'Auditel non coglie le sfumature, come ben sappiamo, e i numeri degli ascolti di Sky sono relativamente bassi. Ma chiunque può tranquillamente verificare che con questa edizione di X Factor si è creato il classico "effetto Arbore". Qual è? I programmi di Arbore, come Quelli della notte o L'altra domenica, non hanno mai fatto numeri esorbitanti, anzi, erano considerati programmi "alternativi". Eppure, bastava andare al bar il lunedì, o la mattina dopo la messa in onda di Quelli della notte, per verificare di persona che il numero dei telespettatori era certamente più alto. O, quantomeno, su un determinato target di pubblico, in questo caso quello giovanile e più appassionato di musica, le cifre non corrispondono alla realtà dei fatti. La platea giovanile del programma è cospicua, l'ascolto diffuso (ovvero tramite mezzi diversi, non solo la tv tradizionale) è radicato, il coinvolgimento dei telespettatori è molto forte, soprattutto attraverso i social network. X Factor è un "fenomeno", insomma, e i numeri degli ascolti non rispondono alla reale penetrazione del programma. Il che la dice lunga su come l'Auditel oggi non tenga conto della realtà dei fatti. Soprattutto per quello che riguarda la pay tv.

Mika. Se c'è una causa evidente del successo di questa edizione è lui. Simpatico, intelligente, preparato, ma anche ironico, attento, appassionato, Mika si è dimostrato una scelta vincente fin dall'esordio dei provini. Carismatico  e romantico, elegante, mai vezzoso, Mika è il perfetto contraltare a Morgan, con il quale obiettivamente compete. Conosce la musica, anche quella italiana, e la conosce bene, ha studiato, e con il suo gusto naturalmente internazionale toglie anche quel resto di provincialismo che la trasmissione in qualche modo ancora aveva. Spinge la competizione verso l'alto, verso la qualità, senza però rinunciare ai doverosi elementi di spettacolo. È amatissimo dal pubblico femminile ma, data la pertinenza del suo ruolo, offre soddisfazioni agli appassionati di musica, in maggioranza maschi. Parla un italiano più che soddisfacente, il che non guasta, perché se così non fosse stato il suo ruolo sarebbe infinitamente meno rilevante. Ma i suoi errori sono diventati una caratteristica imperdibile dello show, perché sono naturali, spontanei, e Mika ci sa giocare su con grande intelligenza.

Morgan. Il personaggio chiave di tutto l'X Factor italiano è sempre stato lui, non solo perché ha vinto la stragrande maggioranza delle edizioni come "allenatore", quanto per il suo stare in scena, per le cose che sa dire, per come le dice, anche quando esagera e interpreta se stesso. Anzi, più Morgan è "Morgan" e meglio è. Perché i suoi commenti alle performance sono sempre, o quasi sempre, interessanti, perché arricchisce la trasmissione con sagacia, perché non spreca il tempo in moine insensate e vuote. E poi perché è Morgan, personaggio, divo, star, che interpreta il suo ruolo alla grande. E se negli anni passati non aveva un contraltare, e doveva limitarsi a "litigare" con Simona Ventura, quest'anno la presenza di Mika lo stimola a fare di meglio e a non riposare sugli allori.
 
Simona Ventura. Certo, è difficile pensare a lei come a un'allenatrice di talenti musicali, e le cose negli anni non sono particolarmente migliorate. Ma in termini di spettacolo la sua è una presenza necessaria: rappresenta il gusto medio, il pop nazionale, e in un simile show ci deve essere. Dice più o meno sempre le stesse cose, chiunque sia in scena, ma è appassionata, difende le sue scelte e i suoi ragazzi con l'energia dovuta, partecipa allo show con grande sentimento, e tutto questo rende le serate del live ancora più credibili. La signora della porta accanto, insomma, anche se vestita in maniera assai stravagante.

Elio. La sua presenza è stata, nelle edizioni precedenti, una sostanziale delusione. Tutto quello che ci si aspettava potesse fare non l'ha fatto, gioca poco sull'ironia, non è quasi mai sorprendente e persino sul piano musicale non riesce a fare delle scelte consone con la sua storia di artista. È, il suo, un ruolo indefinito, senza una personalità determinata, costantemente indeciso, insomma. Però quest'anno, vista la presenza di Mika oltre a quella di Morgan, sembra voler cercare di ritagliarsi uno spazio più definito, rispetto all'indefinitezza precedente. Staremo a vedere.

I concorrenti. La media migliora di anno in anno e in questa edizione ogni eliminazione sembrerà sostanzialmente ingiusta, perché i concorrenti sono tutti, chi più chi meno, bravi. Bravi non solo perché sanno cantare bene ma perché nella maggior parte dei casi hanno una personalità o cercano di averla. Si può tranquillamente dire che questa sia la migliore edizione di X Factor dagli esordi, con una qualità media dei concorrenti davvero alta.

Le scelte musicali. Sono determinanti nella buona riuscita dello show e nel mettere in luce le doti o i difetti dei singoli cantanti. Se fino alla passata edizione era il terreno d'elezione di Morgan, che ha sempre saputo scegliere, spesso rischiando moltissimo, quali canzoni far cantare ai suoi sia per mettere a fuoco le capacità sia per fare spettacolo sorprendendo gli ascoltatori a casa, quest'anno anche Mika gioca sullo stesso terreno, anche se in maniera diversa, come ha dimostrato scegliendo nella scorsa puntata un brano di Ray Lamontagne. Se le canzoni che i ragazzi cantano sono belle è bello lo spettacolo in generale, se le canzoni scelte dai capisquadra sono brutte la serata vira rapidamente verso la noia. Per ora le cose procedono per il meglio.

La gara. Qual è il problema di fondo di X Factor? Quello di essere una gara. Certo, direte voi, questo è anche il pregio, il motivo per il quale il pubblico segue lo show. Certamente è così, ma quello che ci preme di sottolineare è il diverso atteggiamento degli "allenatori" nell'affrontare la gara. Morgan, ad esempio, ha vinto moltissime edizioni non puntando alla vittoria, ma all'esaltazione del talento dei suoi concorrenti. Il che gli ha permesso, ad esempio, di far esplodere Mengoni, o di mettere in luce senza vincere, quello che Noemi sapeva fare meglio. Cercare il talento è la "mission" di X Factor, la vittoria dello show è una conseguenza. Non è lo stesso atteggiamento che hanno avuto, nelle passate edizioni, Simona Ventura e, in particolare, Elio, che hanno apertamente giocato per vincere. Elio soprattutto, facendo scelte che difficilmente avrebbe fatto se avesse scelto sulla base dei suoi gusti, della sua cultura, della sua storia. Ma anche Simona Ventura è spesso incappata in questo errore. Errore che mina fortemente a credibilità del caposquadra quando deve, come il regolamento chiede, vestire i panni del giudice. Il giiudice di X Factor dovrebbe valutare gli artisti degli altri capisquadra con onestà, puntando a far vincere il migliore, anche se non è parte della sua squadra. Se non fa così e penalizza chi è più bravo per favorire il proprio concorrente, lo show perde senso, diventa una semplice gara televisiva, peraltro insulsa. Simona Ventura sembra, quest'anno, meglio orientata, e anche Elio, complice la concorrenza di Mika e Morgan, potrebbe pensare meno a vincere e più alla musica.

Lo show. Detto con grande franchezza è la parte meno bella. Perché costringe i cantanti a fare delle cose che normalmente non farebbero, ad andare vestiti in modi in cui non si vestirebbero, a fare dei gesti, delle movimenti, delle facce, che probabilmente non farebbero parte del loro repertorio. Ed è insensato, sbagliato, brutto. La cantante ha troppi piercing? È un suo problema, o una sua caratteristica, toglierli è sbagliato. La cantante ha gli occhiali e sono troppo grossi? Farli scomparire alla prima esibizione sul palco è terribile, perché è il segno di una manipolazione inutile, soprattutto all'inizio. E questo Luca Tommassini lo dovrebbe capire per primo. La "credibilità" di uno spettacolo come questo è data dal basso livello di manipolazione dei cantanti, non dal suo contrario. Il motivo per il quale gli Ape Escape godono del favore popolare è proprio dato dal loro immodificabile look. La gente apprezza la verità, non la manipolazione di questa a fini di showbusiness. Vedere Gaia senza piercing e con il cappello da cavallerizza ha fatto male al cuore, ha dato l'idea di una ragazza nelle mani di qualcuno che gli ha detto "se vuoi avere successo devi fare così". Che orrore. Meglio i capelli lunghi e le infradito del cantante degli Ape Escape. Ci sono artisti per i quali la manipolazione del personaggio è parte della loro arte, come nel caso di Mengoni. O forse nel caso di Michele. Per altri è pura follia vestirli in maniera ridicola, offensiva, insensata. E si da spazio, giustamente, alle critiche di chi pensa che show come questi producano idioti e non artisti.

Alla fine? Alla fine X Factorè un ottimo spettacolo, ricco di musica, spesso buona, di personaggi interessanti, di commenti musicali non campati per aria, di approfondimenti e leggerezze, di facezie e litigi ben equilibrati. È uno show che continua a crescere perché punta più sulla qualità che su altro, e questo fa la differenza. Sperando che, come qualche volta è accaduto negli anni passati, vinca davvero il migliore.
scroll back to top

comments

◄◄
►►
Settembre 2019
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
FacebookTwitterInstagram
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.YouTubePinterest

dsc_5014.jpg
La Gallery, le nostre foto dei live
1571314-550px.jpg
Foto - Disegni - Ritratti

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI