Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”.


DelRock, 17 Luglio 2007 


I dischi di Morgan sono sempre speciali: come Le canzoni dell'appartamento, quando smise la sua maschera futurista e indossò i più domestici panni della canzone d'autore, e ci stava benissimo, o come Non al denaro, non all'amore né al cielo, pedinando De Andrè passo passo con il microscopio dello scienziato musicale. Anche questo nuovo disco è speciale. "Caotico", dice lui, "fuori controllo, un buco nero", suscitando aspettative di nera musica tellurica.

Invece no, anzi, non solo, perché Da A ad A è un terremoto ma anche uno scherzo giocoso, un musical lieve e un sogno da cui ti svegli sudato e ansimante. è un capitolo di Morgan nel Paese delle Meraviglie, con indovinelli e parole che rotolano da sole, per sentieri che si biforcano, con animali buffi che lo zoologo musicale annota e sceneggia: ma è anche confessione sincera e disarmante, come in quel passaggio di U-Blue cantato con la figlia Annalou ("un regalo per i suoi cinque anni") dove a un certo punto canta "poi partirò e ti divertirai con lei/ E allora canterò che mi mancherai", o subito all'inizio, Amore assurdo, trasparente fino a imbarazzare: "Portavo un cuore entrando nella stanza/ Ma uscendo non lo avevo più/ Amore come vetro lo infranse al primo colpo".

Un album felicemente contraddittorio, così lo vedo, che pare assopirsi e appesantirsi verso la fine ma ha un guizzo splendido nell'ultima Contro me stesso. Chi ha letto I fiori blu di Queneau? Il protagonista, Cidrolin, turbato da scritte contro di lui, alla fine scopre di averle tracciate lui, quelle scritte, in un altro stato di coscienza. Morgan si immedesima lietamente in Cidrolin e, già che c'è, trascina nel gioco anche la canzone stessa, che più volte cambia faccia, intenzioni, sentimento nei suoi dieci minuti di sviluppo.

"Potrebbe essere un singolo", medita l'autore soddisfatto. Ma figuriamoci. Il singolo è la canzone che c'entra meno, Tra cinque minuti. Se vi piace, attenzione, non è detto che vi piaccia l'album: ma vale anche il contrario. Dipende da cosa chiedete a un disco di canzoni, da cosa chiedete alle canzoni. Se è solo "un po' di leggerezza e di stupidità", be', qui c'è troppo d'altro. Ma in forma lieve, garbata, clever, come si dice nel mondo globalizzato. Con la macchinetta sempre accesa quella del cervello. Serve anche sotto la doccia.

La prima cosa che hai spiegato di quest'album è che è "Il più estremo" che tu abbia mai fatto.
Un disco estremo, sì, e in tutti i suoi aspetti, non solo a livello concettuale. Estremo è anche il modo in cui è stato realizzato. Ci ho messo molto tempo a farlo, per lo più a casa mia, impiegando metodi complicati e anche stravaganti. Ho usato per esempio versioni mixate di cinque o sei fonici diversi, mescolandole, e alla fine le canzoni che si ascoltano nell'album non sono definitive; sono fotografie attuali del pezzo, qui e adesso, ma niente esclude, anzi è probabile, che in futuro ci possano essere degli aggiornamenti. Si tratta di un disco fondamentalmente incompiuto di cui è uscita solo una traccia provvisoria: e c'è una archeologia dell'album, ci sono tantissimi elementi, anche nascosti.

La copertina è uno scarabocchio...
La copertina riflette la confusione dell'album, che è molto molto caotico, fuori controllo. Il titolo, Da A ad A, si riferisce alla teoria delle catastrofi, una teoria matematica che in astrofisica tenta di spiegare il fenomeno dei buchi neri. Questo disco è un po' un buco nero, un'implosione musicale rappresentativa della mia vera esistenza negli ultimi anni: caotica, estrema, a tratti anche un po' tragica.

In una canzone, La cosa, tu citi i Kinks di I'm Not Like Everybody Else ma dici che in fondo tu vuoi essere, anzi sei, come tutti gli altri...
Io mi sento molto uguale agli altri e coltivo senz'altro la mia specialità tutt'e due le cose. Considero tutti gli esseri allo stesso livello e poi credo che ognuno sviluppi un proprio percorso, una sua particolarità, diversificandosi ma non elevandosi. Io mi sento fraternamente e positivamente collegato all'umanità ma questo non toglie che rivendichi il mio particolare. Nella mia pelle sono solo io e non vorrei essere scambiato per un altro, e non vorrei essere nella pelle di un altro. Non mi sono mai trovato a invidiare qualcuno o a desiderare di essere un altro.

Come definiresti la musica? Io ci trovo molto Brian Wilson e Van Dyke Parks, l'amore per un certo musical vezzoso d'altri tempi.
Sì, tutto questo c¹è di sicuro, sono cose che amo e che ascolto, ed è un modo di concepire il pop che mi appartiene. Mi piace che il pop si avvicini all'opera classica, con molti riferimenti alla produzione orchestrale. Quanto alla definizione, be', questo disco ritorna a una procedura che era quella dei Bluvertigo: far coesistere generi diversi, riferimenti diversi, anche all'interno di uno stesso brano. Nelle Canzoni dell'appartamento questo mancava, era un'opera coerente con se stessa, lineare. Qui invece ci sono colpi di scena, diversioni, cambi di percorso. è ammesso, anzi cercato, che una canzone muova da una parte e poi a sorpresa cambi completamente direzione. Guarda Contro me stesso. Fino a un certo punto è una cosa cantautorale, seppure con un'armonia insolita, strampalata, poi se ne parte per una dimensione funky, prog, con inserti jazzistici ma un'orchestra alla Lygeti fatta di armonici, clusters, oggetti orchestrali novecenteschi. Una canzone che si contraddice, che dà ragione al titolo: è contro se stessa. Ma quello che vale lì, altrove è diverso. Un pezzo come Da A ad A, per esempio, è un trionfo di fiati che saluta la discesa agli inferi, l'entrata nell'antimateria. Io la vedo come una folle festa collettiva su un vascello fantasma, per l'ingresso in una dimensione da cui non si ritorna nel buco nero appunto.

C'è un tema che caratterizza Animali familiari e poi ritorna anche altrove, quello degli animali. Più che una ossessione sembra un tuo tic felice...
Sai, mi piace molto il Bestiario fantastico di Borges, amo fin da bambino quando arrivano gli animali nella mitologia. E da quando ho una figlia, vado spesso allo zoo e se vogliamo di zoo ne ho uno personale in casa, uno zoo di peluche che amo e mi diverte quando non c'è lei diventa mio. Animali familiari è una canzone che mi piace particolarmente, l'ho scritta per Annalou ma poi ha preso una sua piega autonoma. Lo trovo uno spunto per un genere nuovo che io definisco "canzone documentario". Dopo averla finita mi è venuta l'idea che si potrebbe fare tutto un disco solo di canzoni documentario, e chissà che un giorno non lo realizzi davvero.

Retrospettivamente come giudichi il tuo disco prima, Non al denaro, non all'amore né al cielo?
Lo giudico un esercizio di stile importantissimo, e un momento di crescita. Mi ha rivitalizzato, davvero, e sotto il profilo musicale è stato terapeutico. Tu non lo consideri un mio disco mentre io sì, lo considero mio non certo come autore ma come ricercatore. è stata un'esperienza di analisi, di studio, di ricerca musicale. Non avrei potuto farlo se prima non avessi registrato Le canzoni dell'appartamento, dove sono tornato nella canzone classica d'autore e ho verificato che musicalmente era quello l'ambiente che mi interessava: e da tutto questo percorso viene il disco nuovo.

Tempo fa mi hai detto che i Bluvertigo non si sono mai sciolti definitivamente, che l'ipotesi rimane aperta.
Devi sapere che questo disco, Da A ad A, doveva essere in origine doppio, doppio come le due A, e per quella ipotesi ho scritto diciotto brani. Poi ne ho finiti solo undici ma gli altri rimangono, gli altri sono lì, e credo proprio che li metterò a disposizione del nuovo corso Bluvertigo. Quindi sì, confermo, l'ipotesi è più che mai aperta.

Riccardo Bertoncelli

Fonte


scroll back to top

comments

◄◄
►►
Agosto 2019
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
FacebookTwitterInstagram
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.YouTubePinterest

DSC_6264_150x99.jpg
La Gallery, le nostre foto dei live
morgan b.side 2009_2_150x112.jpg
Foto - Disegni - Ritratti

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI