Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”.


La Stampa, 29 Novembre 1998



Incontro con il leader dei Bluvertigo, il gruppo italiano che ha vinto l'Mtv Award Morgan, vertigine da successo "Buona musica per lottare"

Ventisei anni e un ego grosso cosi'. Coltivato con la consapevolezza che lui, Marco Castoldi in arte Morgan, leader dei Bluvertigo, e' il nuovo genietto della scena musicale italiana. Non e' questione di milioni di dischi venduti, ma piuttosto di carisma: e Morgan e' un tipo con molte carte in regola per qualificarsi fra i nuovi opinion makers. Vanta una sicurezza quasi oltraggiosa, ha parlata brillante ed efficace vis polemica. A contemplarlo dal basso degli anni che passano, fa anche tenerezza: speriamo non prenda troppe mazzate, chissa' se le sopporterebbe. Adesso, poi, e' arrivato ai Bluvertigo anche l'MTV Award per il miglior gruppo italiano: voto autenticamente popolare, espresso dai seguaci del network, che mette un punto fermo su una carriera iniziata comme il faut dalle cantine della natia Monza dove Morgan, figlio di un artigiano e di una insegnante, insieme con Andy, Sergio Carnevale e Livio Magrini (piu' Pancaldi che ora segue il vate Battiato) ha costruito la nuova stagione italiana del glamrock e rinnovato l'ispirazione del suo adorato idolo, Franco Battiato. Il quale lo ha contraccambiato invitandolo a formargli una band e a suonare nel suo ultimo disco.

Parliamo con Morgan a sera molto tarda, al telefono. E' in uno studio di registrazione. Morgan, a quest'ora dovrebbe esser in giro, non in studio... "La prassi insegna che gli artisti sono vagabondi, io invece erro mentalmente". Cosa sta producendo? " M'impiccio non solo di Bluvertigo. Sto facendo un po' il talent- scout, mi sono passati fra le mani provini di gruppi pazzeschi; prima i Soerba, e in questo momento la Sintesi. Ci vuole una scena complessiva piuttosto che singoli, e sto cercando di favorirla, se non altro perche' da piccolo volevo sentire musica che non c'era e allora ho cercato di crearla: e' un mercato anti Sanremo pero' funziona, non e' parassitario com'e' stato fino ad oggi". Mercato parassitario? "Paralizzato sia come cifre di vendita sia come ampiezza del mercato. C'era l'impossibilita' di andare avanti se non si scendeva a patti. E uno dei modi per cambiare eticamente le coscienze, e' quello di fare buona musica. La musica commerciale scadente, i meccanismi che distolgono dalla buona musica sono cosi', che se si riesce a entrare e cambiare dall'interno si fa qualcosa di utile; senno' significa solo snobbare: come la musica dei Centri Sociali, che vuol dire protesta. Utile, ma troppo particolare. Bisogna entrare nel sistema, come in certi libri di Orwell: lui direbbe che non serve, io ho una spinta vitale che mi obbliga all'azione. Sara' l'eta', o l'ingenuita'". Perche' s'e' chiamato Morgan? "Lo sono sempre stato, ho deciso di avere un nome d'arte intorno ai 16 anni, quando mi si e' chiarito questo futuro. L'ho deciso per difendermi ed entrare ed uscire dall'aspetto pubblico. Mi piace andare su un palcoscenico ed essere molto spettacolare, quel che viene interpretato come un lavoro e' invece spontaneita'. Appariamo come glamour, costruiti e pensati, ma di costruito non c'e' niente". L'inizio e' stato faticoso? "Faticosissimo. Ho cominciato a suonare il pianoforte a 9 anni, e ho capito che non m'interessava nient'altro. Proporci invece, e' stata dura: coloro che non hanno pazienza e cuore per ascoltare, reputavano la mostra musica troppo intellettuale. Invece poco a poco si son visti i risultati, noi abbiamo imparato a gestirci e a controllare tutto, in modo autarchico e anarchico. La tramvata di 800 mila copie al primo disco sarebbe stata piu' difficile". Le vostre vendite, invece? "" Metallo non metallo" e' uscito due anni fa e a oggi ha venduto quasi 80 mila copie. Segno che non era allineato con i tempi. Come ascoltatore non son mai allineato con i tempi, io: mi capita di ascoltare i Beach Boys, gli XTC, conosco a perfezione i Police. Non accetto la mia contemporaneita' e questo implica ricerca". Non accetta la contempora neita' neanche nella vita? "No. Metabolizzo sempre dopo; sono troppo emotivo, mangio troppo in fretta. La musica si evolve, il linguaggio anche: io non ho due lauree, mi son dedicato alla musica, il mio linguaggio e la preparazione sono nella norma: ma se 5 mila persone sotto il palco ai concerti mi dicono che sono l'eretico e l'epicureo, o sono stato utile oppure gia' lo sapevano". Il prossimo disco? "Uscira' in aprile. E' la prova del nove, e siamo cauti, ma lavoriamo come sempre. Sara' un disco piu' intimo: non abbiamo piu' vent'anni, ma alla fine non si cambia piu' di tanto. Voglio mutare del tutto la strumentazione e il modo di lavorare, ma non i contenuti: per far capire che non e' il nastro che si usa che conta, ma l'urgenza comunicativa".

Marinella Venegoni



Rockit, 28 Febbraio 1998


Dopo un grande concerto, Morgan, leader e cantante del gruppo, si concede alle domande di Rockit...

Rockit: Domanda di routine: quali sono le tue influenze musicali e cosa consiglieresti ai lettori di Rockit?
Morgan: Consiglierei innanzitutto l'ascolto di alcuna musica classica che trovo da un punto di vista espressivo un mezzo molto potente, raggiungendo talvolta delle vette superiori al rock e al punk. Nella fattispecie Bach, Beethoven, sonate e sinfonie, Wagner, Tristano e Isotta, ...ci sono un sacco di cose di musica classica che gli amanti del rock potrebbero apprezzare. Per quanto riguarda il rock consiglierei l'ascolto di rock contaminato, quindi non dogmatico: territori di confine come Bowie, King Crimson, Talking Heads, Japan. Questi sono quelli che piacciono a me particolarmente, poi ci sono un sacco di altre belle cose come Stereolab, ...alcune cose dei Blur, mi piacciono più degli Oasis, e così via. Le influenze musicali sono state degli anni '80 perché è l'epoca in cui sono cresciuto e sono stato particolarmente attento.

Rockit: La scena musicale italiana pullula di gruppi che vengono spesso definiti in maniera riduttiva "alternativi". Sono cambiati i gusti del pubblico o è una diversa manovra delle case discografiche?
Morgan: Le case discografiche si adeguano a quello che la gente vuole e poi tentano di reinterpretarlo creando dei prodotti un po' fasulli, un po' costruiti. Diciamo che il rock italiano è sempre stato piuttosto imitatore, poco azzardato; un po' per colpa dei musicisti, un po' per colpa della discografia che in Italia non è mai stata specialistica, ma "parastatale". Non dimentichiamoci che la musica italiana è la musica del mandolino e della pizza e questa deve rimanere; voglio dire, in Grecia si fa molta musica rock, ma quella tradizionale è il Sirtaki. Ma ciò non vuol dire nulla, altrimenti gli inglesi dovrebbero suonare la cornamusa e gli americani fare solo country. Visto che così non è, cioè io posso ascoltare la radio, guardare MTV, comprare i dischi degli Spiritualized proprio come uno di Londra, evidentemente sta a me fare della musica di rottura, devo essere originale, creare un terreno di base su cui poggiare.

Rockit: Il rapporto dei Bluvertigo con Internet
Morgan: E' come chiedere quello con la televisione o col telefono: come tutti i rapporti è un conflitto.

Rockit: La critica vi definisce molto spesso eclettici e qualche volta privi di uno stile preciso: qual è il vostro atteggiamento a riguardo?
Morgan: Lo stile è nell'anima delle persone: evidentemente se una persona come me e come gli altri ragazzi ha urgenza di fare musica, la fa attraverso il filtro della propria personalità, che indubbiamente esiste. Quindi se non si riesce a comprenderlo è perché queste persone hanno un universo molto ristretto.

Rockit: Qualche tempo fa voi indiceste un campagna d'odio contro Red Ronnie: come è andata a finire?
Morgan: Noi non l'abbiamo fatto assolutamente per creare uno scoop: abbiamo seguito i nostri rumori, i nostri turbamenti, siamo sempre pronti ad un nuovo confronto. Diciamo che non pratichiamo le cose che ci annoiano!

Rockit: Antonella Ruggiero, Scisma e altre collaborazioni: come la vedi questa fratellanza fra i nuovi gruppi italiani?
Morgan: La vedo molto male: io sono un individualista, non egoista, generoso però individualista: credo nelle forza dell'individuo. Spesso mi dà molta più soddisfazione collaborare con una persona che esce dal mio campo perché mi dà degli stimoli che posso trasformare secondo il mio linguaggio. Fra musicisti è troppo competitivo, ho trovato poca gente che ha voglia di imparare, di scambiare realmente; preferisco frequentare poeti, pittori, registi, comunque sempre artisti perché ho una grande stima delle persone che creano, che cercano un miglioramento producendo, tirando fuori da sé le cose (che penso sia l'atteggiamento di maggior chiarezza nei confronti della vita)

Rockit: Hai preferenze per quanto riguarda queste ultime categorie che hai citato?
Morgan: Il cinema è un'arte che amo profondamente: a me piace molto Nanni Moretti e non a caso è una persona molto criticata, spesso attaccato dai più perché sembra presuntuoso, sembra altezzoso e snob: lo è, ha dei buoni motivi per esserlo; è troppo logico quello che fa, è inconfutabile.

Rockit: Progetti per il futuro?
Morgan: Il terzo capitolo della trilogia chimica, che finalmente mi libererà...

Rockit: perché dici mi libererà?
Morgan: Perché come tutte le cose che nascono come un'intuizione, passano attraverso la pratica per distruggersi. In progetto poi c'è l'uscita di un disco che io sto producendo dei Soerba, musica elettronica di altissima sperimentazione linguistica, sia come testo che nell'utilizzo di strutture molto chiare formalmente al livello di canzone, ed una precisa idea del suono. Quindi un duo elettronico che ha delle idee molto chiare, io non ho mai visto idee più chiare: trovo che derivino da quello che ho fatto io con i miei dischi ed è giusto che io serva a loro nelle misura in cui loro un giorno serviranno a me. Sto lavorando con Battiato per l'uscita del suo nuovo album che è previta per settembre e poi c'è la tournè con i Bluvertigo che continuerà fino a fine Agosto.

Rockit: Un qualche consiglio ai lettori di Rockit, di qualsiasi genere...
Morgan: Conservare bottiglie vuote. (n.d.r. frase di Woody Allen)

Alessandro Pollio

Fonte: http://www.rockit.it/magazine/articolo.php?x=12&y=i


◄◄
►►
Maggio 2017
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
FacebookTwitterInstagram
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.YouTubePinterest

392346_2837729551260_1499890166_2800858_79333556_n.jpg
La Gallery, le nostre foto dei live
ste_4770-n_150x99.jpg
Foto - Disegni - Ritratti

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI

**** LATEST NEWS ****

05.12.2014 Tutte le recenti interviste in vista del nuovo disco e dell'autobiografia

Interviste 2014

05.12.2014 Pubblicata l'autobiografia di Morgan "Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio"

Bibliografia

23.11.2014 Morgan canta ad X Factor il nuovo brano "Destino cattivo"

Video

06.12.2013 Morgan presenta l'inedito "Spirito e Virtù" a X Factor 2013

Video e Testo

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI AL SITO

QUI