Omaggio a Lou Reed

Lou ReedIl 27 ottobre 2013 si spegneva all’età di 71 anni Lewis Allan “Lou” Reed,  l’Omero del rock come l’ha definito ieri Morgan in una breve ma sentita intervista al Corriere della sera (leggi), in cui concludeva “è sempre stato importante per me e continuerà ad esserlo. La morte non cambierà niente”. Parole di circostanza, omaggio tardivo? No, non nel caso di Castoldi, che da sempre lo cita e ne interpreta i brani; nel 2005 lo definiva  “il più grande autore di testi in circolazione (…) il più crudo e antiermetico songwriter che ci sia” e raccontava il ruolo fondamentale svolto proprio da Lou Reed nel determinare il proprio stile nella scrittura dei testi:

Durante il primo anno di liceo classico traducendo pezzi come Andy’s Chest e Christmas in February ho scoperto una grandezza nel suo modo di scrivere. Bowie mi aveva dato la musica, Lou Reed la parola (…) A 14 anni ero abituato a scrivere in inglese slogan fantascientifici in salsa New Wave. Poi ho letteralmente sbattuto contro il suo stile prosaico, quella capacità di mutare una strofa in un discorso, tante parole in spazi così piccoli  che si trasformano nella magia di in un rap intonato (…) sembra un pittore che, per farti vedere una figura, dipinge tutto lo spazio intorno tranne la figura stessa, in modo da costringerti a una deduzione.(“Lou Reed mi ha insegnato a leggere Pavese” – Il Corriere della Sera)

Vi proponiamo alcune canzoni di Lou Reed interpretate da Morgan in un arco di 15 anni, con formazioni e in circostanze molto diverse. Alcuni di questi brani (Perfect day, Sunday morning, Walk on the wild side) sono stati interpretati più volte in concerto dal “nostro”,  in diverse versioni (piano, varie formazioni, con base preprogrammata…) che invitiamo a scoprire su youtube, anche nei nostri canali MetamorganTv e MMCsong.

Walk on the wild side (1972; album: Transformer)
Bluvertigo feat Lucio Dalla (sax), Taratata – Rai Uno 8.11.1998

 

I’m waiting for the man (1967; album: The Velvet Underground & Nico)
Morgan & Le Sagome, Il Tornasole – Rai Due 2006

 

Perfect Day (1972, album: Transformer)
Morgan piano solo, Kinder colonia estiva di Condor – Radio Due – Gressoney 26.7.2008
(segnaliamo anche la versione de “Il Tornasole” 2006)

 

Sunday Morning – (1967; album: The Velvet Underground & Nico)
Morgan piano solo, Regole di Malosco (TN) 17 agosto 2009
(Segnaliamo anche una particolare versione al piano con recitazione della traduzione italiana – Teatro Petruzzelli Bari  27.12.2009) 

 

Jesus (1969; album: The Velvet Underground)
Morgan, Fernando Saunders (bassista di Lou Reed) e la sua band, Monza for animals 13.6.2013

 

Satellite of Love (1970 registrata dai Velvet Underground per l’album Loaded e poi non inserita; pubblicata nel 1972, album solista Transformer)
Morgan, Andy, Fernando Saunders (bassista di Lou Reed) e la sua band, Monza for animals 13.6.2013

Segnaliamo da parte di Morgan anche un recente omaggio non a testi, musica o pensiero di Reed, ma al suo look: durante la puntata di X Factor del 24 ottobre 2013 Marco si è presentato con inedita chioma corta biondo-platino e abbigliamento che citavano l’estetica dell’artista a metà egli anni ’70 (album “Sally can’t dance”); l’aspetto inusuale ha incuriosito il pubblico, scatenando sui social network una sorta di “indovina chi” che, accanto alla perplessità di alcuni, ha sicuramente posto molti spettatori di fronte a un personaggio forse dimenticato o magari ignoto, specialmente ai più giovani (che di questa edizione di X Factor e dei social sono tra i principali fruitori). Casualità? Precisa scelta di Marco, desideroso di omaggiare a suo modo un grande autore in condizioni critiche e dal futuro oltremodo incerto, come si è purtroppo visto, e di farlo conoscere anche così incuriosendo questo pubblico “nuovo” (dopo averne anche proposto brani nelle passate edizioni del Talent show)? Non lo sappiamo, ma ci piace pensarlo.

Morgan omaggia Lou Reed - X Factor 24.10.2013

Morgan omaggia Lou Reed – X Factor 24.10.2013

 

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply